L’aborto dopo il primo trimestre, l’aborto dopo 12 settimane procedura.

L'aborto dopo il primo trimestre, l'aborto dopo 12 settimane procedura.

Dal momento che la legalizzazione dell’aborto in tutta l’Stati Uniti nel 1973, servizi di aborto sono diventati più ampiamente accessibili e la loro conoscenza è cresciuta. Come risultato, la stragrande maggioranza degli aborti vengono eseguiti nel primo trimestre di gravidanza. Per una serie di ragioni, tuttavia, l’aborto dopo il primo trimestre rimane un’opzione necessaria per alcune donne.

Purtroppo, gli attivisti anti-scelta cercano di limitare l’accesso all’aborto attraverso, tra gli altri mezzi, divieti sulle procedure postviability, le leggi che impongono una data fissa per la vitalità del feto, e il cosiddetto "nascita parziale" il divieto di aborto, molti dei quali potrebbero limitare l’accesso all’aborto durante tutti fasi della gravidanza.

Il Numero di Aborti dopo il primo trimestre è relativamente piccolo

  • Tra il 1990 e il 1997, il numero degli aborti negli Stati Uniti è sceso da 1.429.577 a 1.186.039 (CDC, 2000). Il CDC stima che il 55 per cento degli aborti legali si verificano entro le prime otto settimane di gestazione, e il 88 per cento vengono eseguiti entro le prime 12 settimane. Solo 1,4 per cento si verificano dopo 20 settimane (CDC, 2000).
  • Dal momento che la legalizzazione a livello nazionale dell’aborto nel 1973, la percentuale di aborti effettuati dopo il primo trimestre è diminuito a causa della maggiore accesso e la conoscenza di sicurezza, servizi di aborto legale (oro, 1990).
  • Vari fattori richiedono alle donne di avere Aborti dopo il primo trimestre

    Ostacoli al servizio

    • geografico Un sondaggio 1993 fornitori di aborto statunitensi ha scoperto che tra le donne che hanno aborti non ospedalieri, circa il 16 per cento di viaggio 50 a 100 miglia per i servizi, e un ulteriore viaggio di otto per cento in più di 100 miglia (Henshaw, 1995a). Ne consegue che dover percorrere distanze così causerebbe ritardi nell’ottenimento aborti.
  • carenza Provider Dal 1996, 86 per cento delle contee degli Stati Uniti non hanno conosciuto fornitore di aborto; queste contee sono a casa per il 32 per cento di tutte le donne in età riproduttiva. Inoltre, il 95 per cento delle contee non metropolitane non hanno servizi di aborto, e il 87 per cento delle donne non metropolitani vivono in queste contee non servite (Henshaw, 1998).
  • Finanziario Nel 1993, il costo medio di un primo trimestre, l’aborto non ospedaliere con anestesia locale era $ 296. [Il New York Times riporta che questo costo è attualmente di circa $ 350 (Talbot, 1999).] Per basso reddito e le donne più giovani, raccogliendo i fondi necessari per la procedura spesso causa ritardi. Ad aggravare il problema è il fatto che il costo dell’aborto aumenta con l’età gestazionale: nel 1993, strutture non ospedaliere paga $ 604 per l’aborto a 16 settimane di gestazione e 1067 $ a 20 settimane (Henshaw, 1995a). Per varie ragioni, la maggior parte dei pazienti pagano per gli aborti out-of-pocket. Ad esempio, nel 1995, un terzo delle donne non ha avuto assicurazione dal datore di lavoro a base; maggior parte degli Stati non ha permesso il finanziamento Medicaid per gli aborti; e un terzo dei piani di assicurazione private non coprono l’aborto o coperto solo per determinate indicazioni mediche (Henshaw, 1995a). Per alcuni, questi costi possono costituire un ostacolo significativo per l’accesso.
  • limitazioni legali Causando ritardi aggiuntivi sono leggi statali come quelli mandato il consenso dei genitori o di notifica o di bypass corte-autorizzato per minori e coloro imponendo periodi di attesa necessari. Ad esempio, dopo Mississippi ha approvato un requisito il consenso dei genitori, il rapporto tra minori agli adulti che ottengono aborti dopo 12 settimane sono aumentate del 19 per cento (Henshaw, 1995b).
  • indicazioni terapeutiche può portare ad aborto dopo 12 settimane. La scoperta di gravi anomalie fetali, come ad esempio malattie genetiche gravi, o le condizioni in cui la salute della donna è minacciata o aggravata, continuando la sua gravidanza includere

    • ipertensione maligna, tra cui la preeclampsia
  • malattia renale grave
  • alcuni tipi di infezioni
  • Questi sintomi non si possono verificare fino a che il secondo trimestre, o possono peggiorare il progredire della gravidanza (Cherry & Merkatz, 1991; Paolo et al. 1999)

    Altri motivi per rinviare aborto ultime 12 settimane

    • mancanza di sostegno finanziario e / o emotivo del partner maschile
  • rifiuto psicologico della gravidanza, come può verificarsi in caso di stupro o incesto
  • mancanza di sintomi della gravidanza, che sembrava la continuazione di "periodi," mestruazioni irregolari
  • assenza di socio a causa di allontanamento o di morte (Paul et al. 1999)
  • Gli adolescenti spesso ritardano le aborto fino a dopo il primo trimestre

    • Gli adolescenti hanno più probabilità rispetto alle donne anziane di ottenere aborti più avanti in gravidanza. Gli adolescenti di ottenere il 29 per cento di tutti gli aborti effettuati dopo il primo trimestre (CDC, 2000).
  • Tra le donne sotto i 15 anni, uno su quattro aborti è praticato durante la gestazione di 13 o più settimane (CDC, 2000).
  • Le donne molto più giovani, quelli sotto i 15 anni di età, sono più probabilità di altri di ottenere aborti a 21 o più settimane di gestazione (CDC, 2000).
  • Le ragioni più comuni per cui gli adolescenti ritardano l’aborto fino a dopo il primo trimestre includono il timore di reazioni dei genitori, la negazione della gravidanza, e le fantasie prolungate che avere un bambino si tradurrà in una relazione stabile con il proprio partner (Paul et al. 1999). Inoltre, gli adolescenti possono avere periodi irregolari (Friedman et al. 1998), rendendo difficile per loro di rilevare la gravidanza. Inoltre, come indicato in precedenza, le leggi statali che richiedono il consenso dei genitori o di bypass corte-autorizzato per i minori sono spesso causa di ritardi.
  • L’aborto dopo il primo trimestre è sicuro come o più sicuro di trasporto a termine una gravidanza

    • Nel complesso, l’aborto ha un tasso di morbilità basso. Meno dell’1 per cento delle donne che si sottopongono all’aborto legale sostenere una grave complicanza (AGI, 1998). Il tasso di aumento di complicanze di circa il 20 per cento per ogni settimana aggiuntiva di gestazione passato otto settimane (Paul et al. 1999).
    • Attualmente il tasso di mortalità da aborto in tutte le fasi di gestazione è di 0,6 per 100.000 procedure (Paul et al. 1999). Il rischio di morte associato parto è circa 10 volte superiore a quello associato con l’aborto (AGI, 1998).
    • Il rischio di morte associato aborto aumenta con la lunghezza della gravidanza, da una morte per ogni 530.000 aborti a otto o meno settimane a uno per 17.000 a 16-20 settimane, e uno per 6,000 a 21 o più settimane (AGI, 1998) . Dopo 20 settimane di gestazione non vi è alcuna differenza statisticamente significativa nel tasso di mortalità materna tra terminare una gravidanza con l’aborto e portando a termine (Paul et al. 1999).

    La legge attuale prevede l’aborto dopo il primo trimestre

    Legalità di aborto

    • In . Roe v Wade (410 Stati Uniti 113 (1973)), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dichiarato che la Costituzione degli Stati Uniti protegge decisione di una donna di interrompere la gravidanza. Solo dopo che il feto è vitale, in grado di sopravvivere sostenuta al di fuori del corpo della donna, con o senza l’aiuto artificiale, possono gli stati divieto di aborto del tutto. Aborti necessarie per preservare la vita o la salute della donna devono ancora essere consentito, tuttavia, anche dopo vitalità fetale.
  • Prima di fattibilità, gli stati in grado di regolare l’aborto, ma solo se il regolamento non impone un "ostacolo sostanziale" nel percorso di una donna che cerca un aborto (Harrison & Gilbert, 1993).
  • Determinazione della vitalità

    • In Planned Parenthood of Central Missouri v. Danforth (428 Stati Uniti 52 (1976)), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha riconosciuto che i giudizi di redditività sono inesatte e possono variare in ogni gravidanza. Come risultato, è concesso il medico curante il diritto di accertare redditività su base individuale. Inoltre, la Corte ha respinto come incostituzionale limiti gestazionale fissi per determinare la vitalità. La corte ha ribadito queste sentenze nel caso 1979 . Colautti v Franklin (439 brevetto 379 (1979)).

    Leggi dello Stato e l’aborto ei suoi servizi

    • In Città di Akron v. Akron Centro per la salute riproduttiva (462 Stati Uniti 416 (1983)), la Corte Suprema degli Stati Uniti invalidato un requisito costoso che tutti gli aborti nel secondo trimestre si svolgono in un ospedale.
  • In Thornburgh v. American College of Ostetrici e Ginecologi (476 US 747 (1986)), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che uno Stato può richiedere che un secondo medico sia presente alla aborto di un feto vitale di prendersi cura di esso dovrebbe essere nato vivo, ma tale obbligo deve essere rinunciabile in un emergenza medica.
  • Le leggi e le tecniche di aborto specifici

    • In Thornburgh v. American College of Ostetrici e Ginecologi. la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che una donna non può essere obbligato a rischiare la sua salute per salvare un feto, anche dopo la vitalità, ed è concesso il medico curante il diritto di determinare quando una gravidanza minaccia la vita o la salute di una donna.
  • La corte ha anche stabilito che durante l’esecuzione di un aborto postviability, un medico deve essere consentito di utilizzare il metodo più probabile per preservare la salute della donna, anche se potrebbe mettere in pericolo la sopravvivenza del feto.
  • Gli attivisti anti-scelta hanno chiesto una legislazione che vieta "nascita parziale" aborti, un termine politico che non ha una definizione medica (Paul et al. 1999).
  • In . Stenberg v Carhart (530 Stati Uniti 914 (2000)), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che del Nebraska cosiddetto "nascita parziale" divieto di aborto era incostituzionale perché non è riuscito a inserire una deroga per preservare la salute della donna, e ha imposto un onere eccessivo per la capacità di una donna di scegliere un aborto. La corte ha stabilito che la legge è stata formulata in modo così ampio che potrebbe essere impiegata per proibire l’accesso alle procedure mediche più sicure e più comuni per terminare una gravidanza prima di vitalità del feto.
  • Divieto di cosiddetta "nascita parziale" aborti sono stati passati da 31 stati, e le sfide legali per queste leggi sono state portate in 21 stati. La maggior parte di questi stati ha approvato leggi simili a Nebraska di, e la maggior parte sono state ritenute non valide o sono inapplicabile (CRLP, 2001).
  • riferimenti citati

    AGI Alan Guttmacher Institute. (1998, accede 1999, il 16 luglio). I fatti in breve: aborto indotto [Online]. http://www.agi-usa.org/pubs/ib13.html

    Centri di CDC per il controllo e la prevenzione delle malattie. (2000, 8 dicembre). "L’aborto Sorveglianza Stati Uniti, 1997."Morbilità e mortalità Weekly Report. 49 (SS-11).

    Cherry, Sheldon & Irwin Merkatz, eds. (1991). Complicazioni della gravidanza: medica, chirurgica, ginecologica, psicosociale e perinatale, 4 ° Edizione. Baltimora: Williams & Wilkins.

    Città di Akron v. Akron Centro per la salute riproduttiva. 462 brevetto 416 (1983).

    . Colautti v Franklin. 439 brevetto 379 (1979).

    CRLP – Centro per il diritto riproduttivo e della politica. (2001, accede 2001, il 22 marzo). ""Partial-Birth" Divieto di aborto Legislazione: per stato."

    Friedman, Stanford B. et al. (1998). Comprehensive Adolescent Health Care. 2a ed. St. Louis: Mosby.

    Oro, Rachel Benson. (1990). L’aborto e la salute delle donne: un punto di svolta per l’America? New York: The Alan Guttmacher Institute.

    Harrison, Maureen & Steve Gilbert, eds. (1993). Le decisioni aborto della Corte suprema degli Stati Uniti: I 1990. Beverly Hills, CA: ottimi libri.

    Henshaw, Stanley K. (1995a). "Fattori che ostacolano l’accesso all’aborto servizi." Family Planning Perspectives. 27 (2), 54-59 & 87.

    _____. (1995b). "L’impatto dei requisiti per il consenso dei genitori Su Aborti dei minori in Mississippi." Family Planning Perspectives. 27 (3), 120-122.

    _____. (1998). "L’aborto Incidenza e servizi negli Stati Uniti, 1995-1996." Family Planning Perspectives. 30 (6), 263-270 & 287.

    Paul, Maureen, et al. (1999). Guida di un medico di medicina e aborto chirurgico. New York: Churchill Livingstone.

    Planned Parenthood of Central Missouri v. Danforth. 428 brevetto 52 (1976).

    . Roe v Wade. 410 brevetto 113 (1973).

    . Stenberg v Carhart. 530 brevetto 914 (2000).

    Talbot, Margaret. (1999, 11 luglio). "Il Bombshell Little White." New York Times Magazine. 39-43.

    Thornburgh v. American College of Ostetrici e Ginecologi. 476 brevetto 747 (1986).

    Contatti per i media
    New York: 212 / 261-4660
    Washington, DC: 202-973-6397

    Public Policy Contatto
    Washington, DC: 202-785-3351

    Related posts

    • L’aborto UI Health Center, l’aborto a 16 settimane.

      L’aborto Sì. Nel gennaio 1973, la Corte Suprema ha dichiarato che la decisione di interrompere una gravidanza dovrebbe riposare con la donna e il suo fornitore di assistenza sanitaria. Nello stato dell’Indiana, solo la prima …

    • L’aborto a 11 settimane, procedura di aborto 11 settimane.

      L’aborto a 11 settimane? Non ascoltate tutti questi posti di lavoro dado qui. Se questo è ciò che è meglio per voi, non lasciate che nessuno vi dica il contrario. L’aborto reale di solito non dura molto a lungo, intorno …

    • Storia dell’aborto nel U, la storia di aborto.

      L’aborto si verifica quando un embrione o il feto viene espulso dal corpo di una donna prima di fattibilità – conseguente alla morte del feto. Aborti può essere spontaneo o indotto. Nel legale …

    • L’aborto definizione giuridica dell’aborto, l’aborto.

      L’espulsione spontanea o indotta artificialmente di un embrione o il feto. Come utilizzato nel contesto giuridico, il termine di solito si riferisce ad aborto indotto. Storia Le leggi sull’aborto sviluppate nel tardo …

    • 162 aborto cliniche negli Stati Uniti Uccidi Unborn bambini dopo 20 settimane, l’aborto Maryland

      Un pieno 81% degli americani sostenere che vieta l’aborto dopo il primo trimestre di gravidanza. Anche tra coloro che si identificano come “pro-scelta”, i due terzi si oppongono secondo e terzo trimestre di gravidanza …

    • 2 ° Trimestre aborto – Cherry Hill Womens CenterCherry Hill Womens Center, l’aborto dopo il 12

      Chirurgica aborto – Secondo trimestre aborto Il nostro processo di prepararvi Quando si arriva al centro di Cherry Hill donne. si sarà trattato con compassione e rispetto mentre riceve il …

    Related posts