Allergiche e reazioni tossiche a base di pesce – Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia

Allergiche e reazioni tossiche a base di pesce - Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia

allergia frutti di mare non è raro

Mentre le stime variano da paese a paese, circa l’1% della popolazione è stimata a soffrire di allergia di frutti di mare, che è più comune nella vita di adolescente e adulta di primissima infanzia. Si stima che circa il 20% crescerà fuori della loro allergia con il tempo.

I sintomi di allergia frutti di mare sono di solito evidente

Molte reazioni allergiche a base di pesce sono lievi e causare orticaria (orticaria), gonfiore (angioedema) e / o reazioni viscerali (vomito, diarrea). I sintomi più pericolosi sono difficoltà respiratorie o collasso [un calo della pressione arteriosa (shock)], ciascuno dei quali può essere in pericolo di vita. Questo è noto come anafilassi, che è il tipo più grave di reazione allergica. Di tanto in tanto, difficoltà respiratorie possono verificarsi da inalazione di fumi in caso di frutti di mare è in cotto e in stabilimenti di trasformazione di frutti di mare. I bambini con una storia di asma possono essere più probabilità di avere gravi reazioni allergiche a base di pesce.

Ci sono molte varietà di frutti di mare

I principali gruppi di frutti di mare che possono scatenare reazioni allergiche sono:

  • VERTEBRATI Pesce
    compreso il salmone, merluzzo, sgombro, sardine, aringhe, acciughe, tonno, trota, eglefino, John Dory, anguille, raggi.
  • INVERTEBTRATES (CROSTACEI)
    crostacei tra cui gamberi / gamberetti, aragoste, granchi, gamberi, yabbies.
    molluschi comprese le ostriche, cozze, vongole, polpi, calamari, calamari, abalone, lumache di mare.

Il termine “molluschi” viene utilizzato per comprendere sia crostacei e molluschi, che hanno gusci sul loro corpo e non colonna vertebrale, in contrasto con i pesci.

Le allergie possono verificarsi per uno o molti alimenti

Anche se il pesce e frutti di mare vivono nello stesso luogo, gli allergeni proteine ​​presenti in un gruppo di frutti di mare sono generalmente considerati di essere molto diverse da quelle di altri. Ciò significa che si può essere allergico al pesce, Solo crostacei o membri di entrambi i gruppi. Le persone che sono allergiche a uno di pesce sono di solito (ma non sempre) allergico alla maggior parte altri pesci. Allo stesso modo, l’allergia a un crostaceo di solito significa che tutti devono essere evitati. Mentre coloro che sono allergici ai frutti di mare da un gruppo (ad esempio crostacei) di solito può tollerare quelli provenienti da un altro (ad esempio molluschi), questo non può essere garantita senza una specifica test allergologici.

reattività incrociata può essere difficile da prevedere senza prove

reattività incrociata significa che una proteina simile è presente in una gamma di diversi alimenti. Se la stessa proteina è presente in molti alimenti, allora quella persona può avere reazioni allergiche a qualunque alimenti che contengono tale proteina. Esempi di cross-reattività sono le persone allergiche alle proteine ​​analoghe presenti in un pesce che sono presenti in altri pesci, o chi è allergico alle proteine ​​presenti in gamberi, granchi e aragoste anche. Purtroppo, a volte è difficile prevedere se una persona sarà allergico a uno allergene proteina unica presente in un alimento solo. o parecchi simili proteine ​​reattive trasversali presenti in multiplo alimenti, semplicemente in base al fatto cibi hanno un aspetto simile. Pertanto non è possibile prevedere in modo affidabile la probabilità di allergia a una o più specie di gruppo pesce o pesce individuo senza test specifici.

Cottura a volte può influenzare la tolleranza

L’esposizione può avvenire tramite percorsi multipli

Mentre mangia il cibo è il principale fattore scatenante di reazioni allergiche, alcuni individui sensibili possono reagire ai fumi in caso di frutti di mare è in cottura, e di tanto in tanto da toccare, come ad esempio durante la pulizia e la manipolazione di pesce o anche “iniettato”, come ad esempio la penetrazione della pelle da ami da pesca. Professionale di asma e di contatto eruzioni può anche essere un problema in cui l’esposizione è frequente, come ad esempio in stabilimenti di trasformazione di frutti di mare, o in alcuni manipolazione degli alimenti, come chef.

reazioni ritardate a base di pesce

I sintomi allergici dopo il contatto con frutti di mare sono di solito in pochi minuti, però, reazioni di tipo ritardato e anafilassi in particolare indotta da esercizio fisico è a volte osservata, soprattutto dopo l’ingestione di molluschi (come ostriche, abalone, calamari e gamberi).

Evitare gruppi di frutti di mare è una parte importante della gestione

L’immunoterapia per “spegnere” allergia alimentare non è attualmente disponibile, anche se questa è un’area attiva di ricerca. completo allontanamento di uno o più gruppi di pesce è spesso consigliato, ma questo può essere difficile. L’esposizione accidentale è più probabile che si verifichi quando si mangia fuori casa, soprattutto quando si mangia in ristoranti di pesce.

Altre potenziali fonti di esposizione accidentale e la contaminazione incrociata includono:

  • piatti di pesce e smorgasbords (meglio evitare).
  • cibi asiatici, in cui frutti di mare può essere un ingrediente comune o contaminanti (come ad esempio gamberetti in riso fritto o minestre, frutti di mare extender).
  • Il cibo può essere arrotolato nello stesso impasto o cotte nello stesso olio come frutti di mare (come il pesce da asporto e patatine).
  • pizze commerciali, dove la contaminazione può verificarsi in virtù del metodo di preparazione.
  • Pesce acquistato da una presa di corrente in cui sono venduti sia di pesce e frutti di mare. Pesce potrebbero essere contaminati con frutti di mare e viceversa.
  • Acciughe (pesce) in insalate Caesar e come ingrediente o salsa Worcestershire.
  • barbecue contaminati.
  • La colla di pesce è talvolta usato come agente “chiarifica” per rimuovere nuvolosità da birra e vino. Realizzato dalla vescica natatoria di alcuni tipi di pesce, si compone quasi interamente di collagene, ed è considerato molto improbabile per causare reazioni allergiche. L’utilizzo di colla di pesce nella birra e vino è stato esentato dalla normativa in materia di etichettatura obbligatoria in Australia.
  • Mentre il rischio di reazioni allergiche a fish dell’olio e` considerato molto bassi in chi è allergico ai pesci con il il method di purificazione quelli con l’allergia pesci vengono invitati a consultare un medico prima di consumare. Altre fonti di acidi grassi omega-3 includono olio di enotera e olio di semi di lino.

allergia frutti di mare e l’allergia iodio non sono correlati

Le persone allergiche ai frutti di mare hanno reazioni allergiche a proteine ​​presenti nell’animale, non iodio. che può essere presente pure. Le persone che sono allergici ai frutti di mare, non sono ad aumentato rischio di reazioni allergiche allo iodio (ad esempio antisettici topici, come Betadine o povidone o di agenti di contrasto radio-x-ray per via endovenosa). Al contrario, le persone con allergia iodio non sono ad aumentato rischio di allergia di frutti di mare.

Glucosamina è derivato da crostacei

La glucosamina è una medicina complementare popolare, usato per trattare l’artrosi, che deriva dai rivestimenti esterni di molluschi, come crostacei. A volte si aggiunge condroitina solfato, di solito derivata da cartilagine di squalo. Mentre le persone allergiche ai crostacei sono sensibili alle proteine ​​e non shell costituenti, i test per escludere la contaminazione proteina non sono regolarmente eseguite e c’è poca prova di sicurezza nelle persone con allergia frutti di mare, anche se gli studi sfida di un piccolo numero di pazienti hanno dimostrato tolleranza. Prodotti registrati in Australia e Nuova Zelanda etichette di carry avvertimento contro il loro uso in persone allergiche ai crostacei / crostacei. Questo rischio è considerato molto basso. Ciò nonostante, “vegetariano” glucosamina è disponibile che non contiene allergeni frutti di mare è prodotto in colture batteriche.

la diagnosi affidabile di allergia alimentare è importante

Di norma il medico chiederà una serie di domande che possono aiutare a ridurre l’elenco delle probabili cause di allergia, come alimenti o farmaci consumato quel giorno, o l’esposizione a insetti pungenti. Questo approccio aiuterà anche ad escludere condizioni che possono a volte essere confusi con allergia alimentare. specifiche prove allergiche IgE pelle o sangue allergeni aiutare a confermare o escludere potenziali fattori scatenanti. Mentre i risultati dei test allergologici sono una guida se la persona è allergica, i risultati non sono una guida affidabile per se la reazione sarà lieve o grave. E ‘anche importante essere consapevoli che potrebbe non essere possibile testare per tutte le specie di pesce con prick commerciale o test allergologici di sangue, dal momento che questi non sono disponibili per tutte le specie di pesce. Per questo motivo, alcune cliniche di allergia si consiglia di portare i campioni di alimenti freschi per il test.

L’allergia alimentare di solito non eseguito in famiglie

Un test di allergia positivo non è lo stesso di essere alimentare allergica

È importante sapere che un test cutaneo o allergia sangue positivo significa che il sistema immunitario del corpo ha prodotto una risposta ad un alimento, ma a volte questi sono falsi positivi. In altre parole, la prova può essere positivo ancora la persona può effettivamente mangiare il cibo senza problemi. Per questa ragione, è importante eventualmente confermare la significatività di un test di allergia positivo (in alcune circostanze) con una sfida alimentare supervisionato deliberata. In un bambino con un test positivo di significato incerto, questo è spesso fatto intorno età scolare sotto controllo medico. Interpretazione dei risultati del test e una decisione o meno di una sfida di cibo dovrebbe essere intrapresa avverrà in genere dopo una discussione con un medico specialista (Allergist / immunologo clinico).

Unorthodox cosiddette prove allergiche sono state dimostrate

Ci sono diversi metodi di poco ortodossi cosiddetti “test di allergia alimentare ‘. Gli esempi includono il test citotossico alimentare, test Vega, kinesiologia, iridologia, test di impulso, test Alcat, eliminazione allergia e il test cutaneo intradermico di Rinkel. Questi sono inaffidabili, non hanno alcun fondamento scientifico e non hanno alcun ruolo utile nella valutazione di allergia. Quindi, se si sospetta una possibile allergia alimentare, hanno il sospetto confermato con un test affidabile

Alcune reazioni avverse possono assomigliare a reazioni allergiche a base di pesce

  • Scombroid avvelenamento del pesce – Si tratta di una allergia come reazione che si verifica dopo aver mangiato pesce che sono stati impropriamente refrigerati dopo la cattura. I batteri all’interno e sul pesce abbattere le proteine ​​in istamina, uno dei principali mediatori della reazione allergica. Pesce con un alto contenuto di carne rossa, che diventa marrone su di cottura sono comunemente coinvolti come lo sgombro, tonno, pesce re, aringhe, sardine, marlin, acciughe e pesce azzurro. pesce interessato hanno spesso un sapore metallico o piccante. I sintomi di solito iniziano entro 30 minuti di mangiare, e includono vampate di calore, prurito, orticaria (orticaria), nausea, vomito, crampi allo stomaco, vertigini, palpitazioni e cefalea. episodi gravi possono causare affanno e vertigini o di un calo della pressione sanguigna. Sintomi lievi possono essere trattati con antistaminici. Se i sintomi gravi sono l’esperienza, l’assistenza medica urgente quindi dovrebbe essere cercato. Il trattamento di solito consiste nel prendere gli antistaminici, anche se in un ambiente ospedaliero, l’adrenalina può anche essere somministrato. avvelenamento Scombroid può essere differente dal modello di sintomi e l’assenza di reazioni con test cutanei o di sangue allergia.
  • Anisakis SIMPLEX – Questo è un nematode (verme), che è un parassita del pesce. Si trova in molte parti del mondo e anche in Australia [vedi riferimento sotto]. La cottura a temperature superiori a 60 ° C e la conservazione nei congelatori industriali per 2 giorni è necessario per uccidere il parassita. Pesce che è stato lasciato per 48 ore o più dopo essere stato congelato deve essere eliminata. Anasakis possono causare due problemi principali negli esseri umani:
    – Anisakis infezione (Anisakiasis) può derivare da mangiare crudo, marinato o frutti di mare poco cotti, come il sushi. L’infezione può causare nausea, vomito, mal di stomaco, e, talvolta, appendicite, ostruzione intestinale o sanguinamento. I sintomi possono verificarsi a causa di infiammazione nell’intestino al sito di ingresso del parassita. La diagnosi richiede un’endoscopia dove un medico specialista utilizza un tubo di osservare l’interno dello stomaco e dell’intestino senza la necessità di un intervento chirurgico maggiore e da cui il parassita può essere visto. [Il parassita solito viene distrutto dal nostro sistema immunitario dopo 3 settimane]
    – Anisakis allergia assomiglia altre reazioni allergiche agli alimenti. In questo caso, l’allergia è al parassita pesci, non al pesce stesso. Le reazioni avvengono in tal modo a volte dopo aver mangiato frutti di mare, piuttosto che in ogni occasione. Gli allergeni di Anisakis simplex sembrano essere non distrutto dal calore o di cottura e reazioni allergiche così può essere innescato da parassiti morti nei pesci che sono stati ben cotti. test allergologici sangue è a disposizione per confermare sospetta una sensibilità a questo parassita.
  • Avvelenamento da ciguatera, CROSTACEI PARALITICA AVVELENAMENTOE DIARRHOETIC Shellfish Poisoning – avvelenamento da ciguatera è causata da mangiare frutti di mare che è stato contaminato da tossine algali di derivazione. tossine ciguatera sono presenti solo nel pesce, in particolare i grandi pesci di barriera ai tropici. Al contrario, intossicazione da molluschi paralizzanti e avvelenamento da molluschi diarrhoetic è causata da frutti di mare contaminati da microrganismi (cioè alghe che producono tossine), in particolare cozze e ostriche. Queste tossine o veleni interferiscono con la funzione di terminazioni nervose. I sintomi si verificano entro 2 o 3 ore di mangiare cibo contaminato, e sono costituiti da formicolio delle labbra, della lingua e della gola, spesso seguito da mal di stomaco, mal di testa, febbre, dolori muscolari e dolori e, nel caso di avvelenamento da ciguatera, a volte cambia nel sangue pressione e del ritmo cardiaco. Intorpidimento, collasso, coma e la confusione sono stati anche descritti. La maggior parte delle persone guariscono in pochi giorni o settimane con trattamento di supporto.
  • REAZIONI Metabisulfite – conservante Metabisulfite a volte può essere usato per fermare crostacei (come i gamberetti) da scolorimento. Le reazioni a questo conservante (utilizzato anche nel vino, birra e un po ‘di frutta secca come conservante) includono dispnea / torace stretto (più comune nei pazienti con asma), irritazione dello stomaco (ad esempio nausea, dolore) e molto di rado, prurito / eruzioni cutanee.

La Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia (ASCIA) è l’organismo professionale di picco di Immunologia e allergia specialisti clinici in Australia e Nuova Zelanda.

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. Abilita Javascript per vederlo.
Indirizzo postale: PO Box 450 Balgowlah NSW Australia 2093

Allergia & L’anafilassi Australia per informazioni sulle allergie alimentari e, in particolare, per questo articolo, allergia frutti di mare: www.allergyfacts.org.au

1. SH Sicherer. implicazioni cliniche di allergeni alimentari cross-reattivi. J Allergy Clin Immunol 2001 108: 881-90.

3. Gracia-Bara, M. T. V. Matheu, et al. Anisakis simplex-sensibilizzati pazienti: devono pesce essere esclusi dalla loro dieta? Ann Allergy Asthma Immunol 2001; 86 (6): 679-85.

4. Trujillo Mf, M. J. A. Rodriguez, et al. raccomandazioni dietetiche per i pazienti allergici al Anisakis simplex. Allergol Immunopathol 2002; (Madr) 30 (6): 311-4.

5. Coakley, F. V. e M. D. Panicek. allergia iodio: un’ostrica senza perla? AJR Am J Roentgenol 1997; 169 (4): 951-2.

6. Leder, R. In che misura una storia di allergia di frutti di mare prevedere la probabilità di una reazione avversa a I.V. contrasto materiale? AJR Am J Roentgenol 1997; 169 (3): 906-7.

7. Lehane, L. Aggiornamento sulla avvelenamento da pesce istamina. Med J Aust 2000; 173 (3): 149-52.

8. Fenner, P. J. R. J. Lewis, et famiglia al Queensland Un con ciguatera dopo aver mangiato la trota corallina. Med J Aust 1997; 166 (9): 473-5.

9. Mines, D. S. Stahmer, et al. Avvelenamenti: cibo, pesce, crostacei. Emerg Med Clin North Am 1997; 15 (1): 157-77.

10. Ting, J. Y. A. M. Brown, et al. avvelenamento Ciguatera: un esempio di un problema di salute pubblica. Aust N Z J Public Health 1998; 22 (1): 140-2.

11. Lehane L Paralytic crostacei avvelenamento: un potenziale problema di salute pubblica. Med J Aust. 2001; 175: 29-31.

13. Rolland JM, Apostolou E, et al. I potenziali allergeni alimentari nel vino: in doppio cieco, controllato con placebo e l’analisi di attivazione dei basofili. Nutrition 2006; 22 (9): 882-888.

21. Helbling A, Haydel R, McCants ML, Musmand JJ, El-Dahr J, Lehrer SB. allergia al pesce: è cross-reattività tra le specie ittiche rilevanti? In doppio cieco studi di provocazione alimentare controllati con placebo, di pesci adulti allergici. Annals Allergy Asthma Immunol. 1999; 83: 517-523

23. Van Do T, Elsayed S, Florvaag E, Hordvik io, Endresen C. Allergia al parvalbumins pesce: Studi sulla cross-reattività degli allergeni da 9 pesce comunemente consumato. J Allergy Clin Immunol. 2005; 116: 1314-1320.

24. Villacis J, Riso TR, Bucci LR, El-Dahr JM, Selvaggio L, Demerell D, Soteres D, Lehrer SB. Gli individui di gamberi-allergici tollerano glucosamina gambero-derivati? Clin Exp Allergy 2006; 36: 1457-1461

30. Rolland JM, Apostolou E, K Deckert, de Leon MP, Douglass JA, Glaspole IN. Bailey M, Stockley CS, O’Hehir RE. I potenziali allergeni alimentari nel vino: in doppio cieco, controllato con placebo e l’analisi di attivazione dei basofili. Nutrizione. 2006 Sep; 22 (9): 882-8.

Related posts

  • Le reazioni allergiche agli antibiotici – Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia

    Lo scopo principale di questo documento è di fornire una base, ‘guida di riferimento rapido’ prove di assistere i medici di assistenza sanitaria di base, tra cui medici generici, pediatri e infermieri, …

  • Le reazioni allergiche a morsi e punture – Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia

    La maggior parte delle punture di insetti provocano un prurito localizzato e gonfiore che si deposita nel giro di pochi giorni. Gravi reazioni allergiche (anafilassi) a insetti sono solito a causa di api, vespe o la …

  • Le malattie autoimmuni – Società Australasian di Immunologia Clinica e Allergologia (ASCIA), autoimmune

    Le malattie autoimmuni sono una vasta gamma di malattie correlate in cui il sistema immunitario di una persona produce una risposta inappropriata contro i suoi propri cellule, tessuti e / o organi, con conseguente …

  • Allergia a frutta e verdura – Allergy UK, reazione allergica al kiwi.

    Allergia a frutta e verdura è relativamente raro, rispetto ad altre allergie alimentari, come il latte di mucca s, uova e noci. I sintomi di solito si sviluppano in pochi minuti di esposizione, ma …

  • I sintomi di allergia – una panoramica generale; disturbi allergici, reazione alle noci.

    Che cosa è un’allergia? Che cosa è una intolleranza alimentare? Le differenze tra allergie alimentari e intolleranze comprendono: I sintomi di intolleranza alimentare si verificano di solito un paio d’ore dopo aver mangiato il cibo ….

  • Allergia – Frutta e verdura Allergy, reazione allergica a sintomi anguria.

    Disclaimer: La presente scheda è solo a scopo di formazione. Si prega di consultare il proprio medico o altro operatore sanitario per assicurarsi che queste informazioni è giusto per il vostro bambino. Versioni PDF …

Related posts