Cervello meningioma invadendo e distruggendo la sostituzione delle ossa del cranio dell’osso mancante in vivo,

Cervello meningioma invadendo e distruggendo la sostituzione delle ossa del cranio dell'osso mancante in vivo,

sfondo

I meningiomi si incontrano spesso i tumori. In quelle invadere localmente nel tessuto adiacente, ricostruzioni possono rappresentare un problema.

Caso clinico

Riportiamo un caso di una benigna meningioma convessità cerebrale con l’invasione nell’osso del cranio e del tessuto sottocutaneo. Il tumore è stato completamente rimosso, insieme al tessuto infiltrato e difetti sono stati correttamente chiuso con in vivo ricostruzione ossea.

Conclusioni

La ricostruzione delle ossa del cranio è a volte necessaria dopo l’escissione meningioma benigno. osso artificiale può essere un materiale adatto, consentendo veloce ricostruzione intraoperatoria con eccellente protezione cervello e effetto cosmetico durante la sola fase.

parole chiave: meningioma, il cervello, l’invasione, la ricostruzione ossea

introduzione

Caso clinico

Un vecchio signore 66 anni in altrimenti buona salute generale è stato ricoverato al reparto di neurochirurgia a causa di una deformazione del cranio nella regione fronto-parietale sinistra, che stava crescendo progressivamente. In primo luogo ha notato circa sette mesi fa e si lamentava di mal di testa sordo, che si trova nella metà sinistra della testa che sono stati notati un paio di volte alla settimana. Non ci sono altre denunce in connessione con il suo stato di salute sono stati riportati con l’ammissione.

Lo stato neurologico durante l’esame clinico era normale. Localmente, un tumore cranio di 5 cm di diametro è stato percepito. Era immobile e insensibile alla palpazione e la pelle che copre era normale.

La tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica (MR) hanno rivelato una lesione espansiva intracranica di 8 cm di diametro, comprimendo la corteccia e invadendo l’osso del cranio e del tessuto sottocutaneo (Figure 1A e and1B). 1B). L’angiografia TC non ha mostrato alcun segno di invasione del seno. La chirurgia è stato indicato.

La vista assiale della TAC che mostra lesione omogenea nell’area / premotoria motore, radiologicamente classificato come meningioma, con l’osso iperostotica (freccia) (A). La vista coronale del tumore, crescita intra e extracranially (B).

vista intraoperatoria del meningioma crescere attraverso l’osso del cranio nel periostio e il sottocute. Il cuoio è stato retratto lateralmente (A). La rimozione della parte intracranica del meningioma: il tumore è stato sezionato dal tessuto cerebrale, .

Ampie difetti della dura madre e l’osso erano ben ricostruiti con materiale di sostituzione dura (dura liofilizzato) e acqua ermeticamente sigillato con colla di fibrina al fine di evitare liquorrhea. osso artificiale è stato modellato in vivo da due materiali polimetilmetacrilato componente, che è stato modellato e modellato secondo la forma dell’osso rimossa appena prima della chiusura (figure 2C e and2D). 2D). Il lembo osseo originale è stato usato come modello. La misura era molto buona, dando un ottimo risultato estetico e la protezione cerebrale. Il nuovo lembo osseo artificiale è stato fissato alle ossa del cranio con piastre di titanio. Infine, la ferita è stata chiusa a strati. Dopo l’operazione, il paziente era neurologicamente intatto. La scansione di controllo CT ha mostrato una buona posizione dell’impianto senza raccolta fluida sotto (Figura 3). Il resto del decorso post-operatorio è stato regolare.

La vista assiale della TC post-operatoria con l’osso artificiale (frecce) che copre il tessuto cerebrale leggermente edematoso.

Istologia ha mostrato che il tumore era un meningioma convenzionale fibroso, WHO grado 1. Esso infatti origine dalla convessità durale e la diffusione attraverso l’osso nel sottocute (Figura 4). è stato consigliato nessun ulteriore trattamento.

L’immagine istologica della parte extracranica del meningioma fibroso, che mostra l’invasione delle cellule tumorali nel tessuto muscolare della galea.

Discussione

Il nostro paziente è stato operato per un meningioma benigna, che era particolarmente interessante perché dell’invasione nell’osso del cranio, la sua distruzione e invasione nel tessuto sottocutaneo, nonche la domanda postoperatoria di ricostruzione dei tessuti. La maggior parte dei meningiomi sono tumori benigni che si comportano come lesions.1 espansiva, 3, 10 I sintomi di solito sorgono a causa della compressione del cervello e l’erosione del tessuto vicina.

Circa il 50% dei casi mostrano iperostosi delle ossa sovrapposizione del tumore, con le cellule tumorali meningoteliale infiltrante la itself.9 osso, può sorgere 10 Un sacco di difficoltà tecniche durante l’operazione e per questo, molti tumori della base del cranio, principalmente quelli della anteriore o centrale della fossa cranica e di quelli che si estende in orbita non sono stati asportati completamente. Recentemente, tecniche migliori di chirurgia craniofacciale sono stati sviluppati, consentendo una ricostruzione ad ampio spettro e portando a result.19 clinica più successo

In questo caso particolare, abbiamo deciso per in vivo ricostruzione del tessuto osseo mancante con materiale sostitutivo artificiale per diversi motivi. I autografts, che sono disponibili in forma di trasferimento del tessuto libera, lembi di rotazione e combinati così, permettono coperture di grandi difetti del tessuto di volume, soprattutto quelli di tissue.19 molli, 21 tessuto vascolarizzato è meno a rischio di infezione e sopravviverà facilmente di innesti senza apporto vascolare diretta. Autografts sono sicuri in termini di trasmissione di malattie e mostrano reazioni risposta immunitaria. innesti ossei mostrano bassi infezione e tasso di desorbimento che porta a relativamente breve termine dell’innesto incorporation.21 Inoltre, il tessuto vascolarizzato è relativamente resistente alle radiazioni post-operatoria, che può anche diventare necessario dopo la resezione del grado III e, talvolta, di meningiomas.11 grado II, 19, 21, 22 Tuttavia, per proteggere i tessuti sani, specialmente il cervello e vasi, abbiamo uso limitato campi postoperatorio irradiati in contrasto con profilattica irradiation.23 cranica

D’altra parte, l’uso di tessuto vitale ha molti inconvenienti, soprattutto morbidità al sito donatore dopo l’operazione, tasso di infezione maggiore per più ampio processo operativo, più intraoperatoria tempo e la necessità di chirurgo plastico. Quando alloinnesti sono considerate, il rischio di infezione è maggiore e reazioni immunologiche sono possibili, complicando il recupero e rallentando la guarigione process.21

Ulteriori possibilità sono impianti cranioplastica. Alcuni sono fabbricati in anticipo, a seconda della forma del difetto osseo, altri possono essere modellati intraoperatoriamente da maglie di titanio o vari materiali compositi. Nel nostro caso, abbiamo deciso per la ricostruzione ossea artificiale. impianti cranipolasty su misura sono realizzati in anticipo in base alla forma del difetto osseo, pertanto, la misura non è sempre appropriata, aumentando le possibilità che l’impianto può spostare. Inoltre, è necessaria una seconda operazione per l’impianto. Il nostro obiettivo era quello di completare la resezione del tumore e la ricostruzione in una gamba, posa meno rischi di funzionamento associate e consentendo il recupero più veloce. Abbiamo ricostruito il difetto da polimetilmetacrilato, che è una procedura efficiente e relativamente semplice. Essa può essere eseguita immediatamente dopo la resezione del tumore, è ottimi risultati estetici veloci e rendimenti. Dopo la miscelazione dei due componenti del polimetilmetacrilato, il materiale è morbido e può essere modellato nella forma dell’osso rimosso, esattamente riempimento del difetto osseo. Si indurisce in circa dieci minuti, permettendo lievi regolazioni aggiuntive in forma e in forma durante la modellazione. La curvatura dell’impianto può essere regolata in funzione della curvatura del cranio e l’impianto può essere facilmente fissato con lastre di titanio e viti, morsetti titanio o morsetti assorbibili, fornendo una buona stabilità. L’impianto, quando al suo posto e con aria secca, produce un costrutto solido che si abbina perfettamente alla forma naturale della testa dei pazienti e ha una buona resistenza sia in compressione e trazione. La nostra procedura operativa con la modellazione delle ossa non pone alcun particolare problema tecnico e stava risparmiando tempo con un buon risultato della ricostruzione.

Tra i materiali artificiali, osso artificiale è una valida alternativa alla placca di titanio o mesh per reconstruction.9 ossea intraoperatoria Secondo la nostra esperienza, questa tecnica è utile in condizioni adeguate, in quanto è risparmio di tempo, semplice e consente la protezione del cervello con una buona estetica risultato dopo l’ampio difetto volta cranica, al momento della resezione del tumore.

Conclusioni

Questo caso illustra come la ricostruzione delle ossa del cranio è a volte necessario dopo l’escissione meningioma benigno. osso artificiale può essere un materiale adatto, consentendo veloce ricostruzione intraoperatoria con eccellente protezione cervello e effetto cosmetico durante la sola fase.

Riferimenti

1. Kalamarides M, Goutagny S. meningiomi. Rev Prat. 2006; 56: 1792-8. [PubMed]

Related posts

  • malattia del midollo osseo

    Rebecca Kessler, D.O. 1 Scot Campbell, M.D. 2 David Wang, D.O. 2 e Liem Bui-Mansfield, M.D. 1 1 Divisione di muscoloscheletrico Imaging, Brooke Army Medical Center, San Antonio, TX 2 Divisione di …

  • tumore al cervello, la testa del tumore.

    Maligna, o cancerosa, tumori spesso invadono il tessuto circostante e può diffondersi ad altre parti del corpo attraverso il flusso sanguigno o il sistema linfatico. Essi possono anche erodere il tessuto ‘sano’, come …

  • Bone tumori primari cancro alle ossa, cancro metastatico, e benigni tumori ossei, il cancro delle ossa.

    tumori ossei sviluppano quando le cellule nel divario osso senza controllo, formando una massa di tessuto. La maggior parte dei tumori ossei sono benigni, che significa che non sono il cancro e non possono diffondersi. Tuttavia, essi possono …

  • Brain Tumor sintomi precoci, i sintomi del tumore osseo.

    Brain Tumor – sintomi precoci: Un sintomi Introduzione precoce dei tumori cerebrali possono essere vaghi o drammatico, a seconda delle dimensioni del tumore, il tipo e la posizione. Possibili primi sintomi di un tumore al cervello …

  • Midollo osseo aspirazione e la biopsia – Infermieristica Presepe, i risultati della biopsia del midollo osseo.

    Sanguinamento e infezione può derivare da biopsia del midollo osseo in qualsiasi sito, ma le complicanze più gravi verificarsi sterno. Tali complicanze sono rare, ma comprendono la puntura del cuore e …

  • Benigni tumori ossei, sintomi tumore osseo benigno.

    tumori ossei benigni sono tumori che si formano nelle ossa e in genere non crescono o si diffondono al di là delle ossa. Questi tumori generalmente non sono in pericolo di vita, ma perché sostituire tessuto osseo sano …

Related posts