Farmaci contro il cancro che Free freno sul sistema immunitario promettenti per Hodgkin – s, il cancro del sistema immunitario

Farmaci contro il cancro che Free freno sul sistema immunitario promettenti per Hodgkin - s, il cancro del sistema immunitario

Da Andrew POLLACK

6 Dicembre, 2014

I farmaci che liberano il sistema immunitario del corpo per combattere il cancro hanno mostrato una forte risultati preliminari nel trattamento del linfoma di Hodgkin, tumori contrazione in oltre la metà dei pazienti che avevano esaurito molte altre opzioni di trattamento, i ricercatori hanno riferito Sabato.

I farmaci hanno già generato grande entusiasmo a causa delle loro forti primi risultati sui vari tumori solidi cosiddetti, in particolare il melanoma, ma anche il cancro ai polmoni, cancro del rene e alcuni altri. I risultati annunciati Sabato rappresentano la prova più finora che i farmaci, noti come PD-1 inibitori, hanno anche promessa per almeno alcuni dei cosiddetti tumori liquida del sangue e del midollo osseo.

In un piccolo studio, la nivolumab droga, da Bristol-Myers Squibb. si è ridotto in modo significativo i tumori in 20 di 23 pazienti, o 87 per cento, con il linfoma di Hodgkin. Quattro dei 23 pazienti, o 17 per cento, ha avuto una risposta completa, il che significa la totale scomparsa totale o quasi di tumori.

Il farmaco pembrolizumab Merck si è ridotto tumori nel 66 per cento dei 29 pazienti con Hodgkin, con il 21 per cento ha una risposta completa.

Entrambi gli studi sono stati di fase 1 prove progettati principalmente per testare la sicurezza, quindi è troppo presto per dire quanto sia efficace la droga alla fine sarà o se intendono prorogare vite.

Ci saranno circa 9.200 nuovi casi di linfoma di Hodgkin negli Stati Uniti quest’anno e 1.200 morti, secondo l’American Cancer Society. La malattia, nota anche come linfoma di Hodgkin o malattia di Hodgkin, comunemente colpisce i giovani adulti. Molti sono essenzialmente curati, ma circa il 30 per cento o non rispondono al trattamento iniziale o eventualmente avere una ricaduta.

Dr. Philippe Armand del Dana-Farber Cancer Institute, che ha presentato i risultati nivolumab in una conferenza stampa, e il dottor Craig H. Moskowitz del Memorial Sloan Kettering Cancer Center, che ha presentato i risultati pembrolizumab, ha detto che i risultati preliminari sono molto incoraggianti perché i pazienti avevano praticamente esaurito le altre opzioni, come la chemioterapia, il farmaco relativamente nuovo Adcetris – noto anche come brentuximab vedotin – da Seattle Genetics, e trapianti di cellule staminali.

Non è ancora chiaro per quanto tempo gli effetti dei farmaci durerà, hanno detto, ma nel processo nivolumab, 86 per cento dei pazienti ha nessun peggioramento della malattia per almeno sei mesi.

I farmaci possono causare alcuni effetti collaterali gravi, tra cui l’infiammazione del pancreas, del polmone o del colon, ma gli investigatori ha detto che questi erano rari. Nello studio nivolumab, cinque pazienti, o 22 per cento, ha avuto un grave effetto collaterale.

linfoma di Hodgkin è stato pensato per essere particolarmente sensibili a questi tipi di farmaci, perché le sue cellule hanno una anomalia genetica che porta ad una produzione di una grande quantità di PD-L1.

Così i farmaci potrebbero non funzionare anche per i tumori del sangue che mancano di questa vulnerabilità genetica. Per il linfoma il più comune non-Hodgkin, tumori nivolumab si è ridotto in modo significativo in circa il 30 per cento dei pazienti, secondo altri risultati presentati alla conferenza.

Siamo interessati a vostro feedback su questa pagina. Diteci cosa ne pensate.

Related posts

Related posts