È possibile utilizzare olio di semi di lino per abbassare il colesterolo, l’olio di semi di lino per abbassare il colesterolo.

È possibile utilizzare olio di semi di lino per abbassare il colesterolo, l'olio di semi di lino per abbassare il colesterolo.

Non si ha il colesterolo alto?

Se si pensa olio di lino abbassa il colesterolo, è necessario dare uno sguardo più da vicino le seguenti informazioni:

Una delle chiavi per stare in salute è mantenere la salute cardiovascolare. Il colesterolo alto, ipertensione e l’obesità sono alcune delle principali cause per i tassi allarmanti di malattie cardiache.

A seguito di una dieta sana, esercizio fisico moderato e ridurre lo stress può fare molto per migliorare la vostra salute del cuore. L’uso razionale degli alimenti funzionali e integratori alimentari può anche migliorare la qualità della vita.

Un integratore è l’olio di semi di lino. Olio di semi di lino è una fonte eccellente di acidi grassi omega 3, acido alfa linolenico (ALA) .

Si può leggere rivendicazione da alcune aziende supplemento nutrizionale che è possibile utilizzare l’olio di semi di lino per il colesterolo. Mentre l’olio di semi di lino non offre molti benefici per la salute, la domanda è: lo aiuterà ad abbassare i livelli elevati di colesterolo?

Qual è il Salone di ricerca su olio di lino e di colesterolo?

Uno studio condotto da Atlanta, in Georgia ha trovato i pazienti che ottengono 3 grammi al giorno di acido alfa linolenico (ALA) da olio di semi di lino ha visto un aumento dei livelli sierici di acidi grassi omega 3 con nessun cambiamento nei livelli di colesterolo .

Un altro studio della Pennsylvania State University ha scoperto una dieta ricca di ALA ha portato ad una riduzione del colesterolo totale, colesterolo LDL e trigliceridi. Purtroppo, questo particolare studio non ha indicato se questi pazienti utilizzati olio di lino come fonte di acido linolenico alfa.

La ricerca indica olio di lino può aumentare i livelli ematici di acido alfa linolenico, ma l’effetto ipocolesterolemizzante può essere dovuto più agli ingredienti si trovano solo in semi di lino a terra.

Benefici per la salute di terreno semi di lino sul colesterolo alto

semi di lino terra può
aiutare a ridurre il colesterolo

Nonostante la necessità di ulteriori ricerche su olio di lino e di colesterolo, sembra si possono ottenere maggiori benefici per la salute da utilizzare semi di lino a terra a bassi livelli di colesterolo.

Gli scienziati dell’Istituto di Scienze Cardiovascolari, San Bonifacio Research Centre Hospital di Manitoba hanno esaminato diversi studi sui semi di lino e olio di semi di lino.

Le prove di oggi suggerisce che la fibra alimentare e lignani in semi di lino macinati provoca la riduzione del colesterolo. Non di semi di lino olio.

I ricercatori ritengono olio di lino può contribuire a ridurre l’accumulo di placca a causa degli effetti anti-infiammatori di omega 3 ALA.

Come avviene questo? Lignani sono un fito-estrogeni (vegetale come gli estrogeni) e antiossidante. La fibra si mescola con gli acidi biliari nel vostro intestino e costringe il fegato per rendere più bile dal colesterolo. Questo fa sì che i livelli di colesterolo a diminuire.

Introduzione di oli semi di lino ad alta Lignan

Un olio di semi di lino alta Lignan

Purtroppo, si trovano la maggior parte dei supplementi di olio di semi di lino sono a basso contenuto di fibre e lignani. Questo potrebbe spiegare il motivo per cui l’utilizzo di olio di semi di lino solo sul colesterolo potrebbe non essere efficace come semi di lino a terra.

Alcuni produttori di olio di lino stanno iniziando a capire questo e sono ora aggiungendo lignani ai loro oli. Lignani sono solitamente aggiunti sotto forma di semi di lino schiacciato.

Si può usare ad alta Lignan olio di lino come agente per abbassare il colesterolo?

Semi di lino terra può essere superiore a olio di lino per abbassare il colesterolo

Se siete alla ricerca di una cura naturale per il colesterolo alto, gli studi indicano che si può avere più successo di utilizzare semi di lino a terra piuttosto che l’olio di semi di lino.

Ci sono altri oli sani che si possono utilizzare per il colesterolo alto; Uno dei vantaggi di olio di cocco è che aiuta a mantenere i livelli di colesterolo sani. Si può anche utilizzare oli di petrolio o di pesce krill per abbassare i livelli di colesterolo cattivo.

semi di lino terra, come Spectrum Naturali di terra semi di lino possono fornire più effetti ipocolesterolemizzanti a causa dei lignani e fibra. L’uso di queste due forme di semi di lino possono contribuire a migliorare la vostra salute cardiovascolare.

Riferimenti di ricerca:

supplementazione di semi di lino in pazienti con iperlipidemia. Rev Med Chir Soc Med Nat Iasi. 2005 Jul-Sep; 109 (3): 502-6. Popa Università di Medicina e Farmacia di Iasi, School of Medicine.

Alimentare di omega-3 assunzione di acidi grassi e il rischio cardiovascolare. American Journal of Cardiology. 21 agosto 2006; 98 (4A): 3i-18i.

olio di semi di lino aumenta le concentrazioni plasmatiche di acidi grassi omega 3 cardioprotettivi negli esseri umani. Journal of Nutrition. 2006 Jan; 136 (1): 83-7.

Ha l’assunzione di acido alfa-linolenico ridurre il rischio di malattia coronarica? Una revisione delle prove. Terapie Alternative in salute e medicina. 2005 maggio-Jun; 11 (3): 24-30;

Effetti di semi di canapa e oli di semi di lino sul profilo dei lipidi sierici, le concentrazioni di lipidi totali e lipoproteine ​​sieriche e fattori emostatici. studio colesterolo olio di semi di lino. European Journal of Nutrition. 2006 Dec; 45 (8): 470-7.

Effetti benefici di acido alfa linolenico ricco olio di lino sulle performance di crescita e il metabolismo del colesterolo epatica in alto contenuto di grassi dieta alimentato ratti. Scienze di vita. 27 giugno 2006; 79 (5): 448-54.

L’acido alfa-linolenico nella dieta riduce i fattori di rischio cardiovascolari e infiammatorie lipidi in uomini e donne ipercolesterolemici. The Journal of Nutrition. 2004 Novembre; 134 (11): 2991-7.

Lino: una fonte di agenti ipocolesterolemizzanti e antiatherogenic. Notizie Drug & Prospettive. 2000 Mar; 13 (2): 99-104.

Related posts

Related posts