Può alcuna correlazione betweeen sviluppo polipi gastrici e displasia essere anticipata a Barrett s

Può alcuna correlazione betweeen sviluppo polipi gastrici e displasia essere anticipata a Barrett s

In corrente alternata Svoboda, S. Tillisch-Svoboda, P.L. Morris (Santa Barbara)

A 57-year-old bianco maschio sposato moderatamente in sovrappeso, con bruciore di stomaco ogni giorno nonostante le restrizioni dietetiche e il loro utilizzo antiacido, nel dicembre del 1991 aveva esofagite ulcerativa (distale 3 centimetri) in endoscopia. Le biopsie dimostrato metaplasia intestinale e antagonisti dei recettori H2 esofago e di Barrett e agenti procinetici sono state avviate. Il paziente restituito per sintomi continui e l’esofago di Barrett, e esofagite erosiva sono stati confermati. Nessun polipi gastrici erano presenti. La terapia con omeprazolo, 20 mg ogni mattina è iniziata. Il paziente ha così bene su omeprazolo che rifiutava di interrompere il farmaco, nonostante il fatto che è stato poi indicato solo per terapia a breve termine. A causa delle preoccupazioni circa l’uso di omeprazolo endoscopia continuato il follow-up è stato consigliato in 6 mesi. A quel tempo (da maggio 1993) l’endoscopia ha mostrato 7-8 sessili polipi fundal 4-5 mm di diametro diagnosticata sulla biopsia come polipi iperplastici. Omeprazolo è stato interrotto e nizatidine 150 mg BID è stato avviato. A causa di entrambi i sintomi ricorrenti e la storia polipo, l’endoscopia è stata ripetuta in 6 mesi (novembre 1993), con la reintroduzione di omeprazolo quando non polipi gastrici sono stati visti. Nel giugno 1994 l’endoscopia ha dimostrato sia più (8-10) e più grandi (10-15 mm) polipi gastrici con le caratteristiche di entrambi fundal e polipi iperplastici su biopsie multiple. una riduzione della dose di omeprazolo 20 mg ogni 2-3 giorni marginalmente i sintomi e l’endoscopia controllati nel dicembre 1994 ha mostrato più (12-15), ma più piccoli polipi (6-9 mm). Durante il periodo di follow-up di questo paziente due ulteriori pazienti in terapia prolungata omeprazolo sviluppato polipi gastrici sul follow-up. In ogni paziente polipi scomparsi o erano più piccole con la sospensione omeprazolo o riduzione della dose. Una revisione dei pazienti sotto sorveglianza per l’esofago di Barrett sembrava giustificata.

Ci sono stati un totale di 222 pazienti (137 maschi e 85 femmine). In 80 pazienti con a lungo segmento di Barrett (oltre 3 cm di mucosa colonnare specializzata nell’esofago distale), il rapporto tra i sessi era di 59 maschi 21 femmine, mentre in 142 pazienti con breve segmento di Barrett c’erano 78 maschi e 64 femmine. Tutti displasia moderata e grave si è verificato nel segmento lungo Barrett. Nel lungo segmento di Barrett l’età media era di 66 anni, con un range di 3383 anni. La durata media della malattia era conosciuta 55 mesi con un range di 4-219 mesi. In breve segmento l’età media di Barrett è risultata simile (68 anni), con un intervallo di 17-87 anni. La durata media della malattia era conosciuta 28 mesi con un range di 2-179 mesi.

Come parte di uno studio simultaneo per determinare la frequenza di IM al GEJ, 26 dei 120 pazienti (21,6%) di cui per l’endoscopia con nessuna evidente Barrett aveva IM sulla biopsia al bivio C-E.

Displasia nel tessuto metaplastica

Cinquantacinque pazienti di Barrett sono stati segnalati per mostrare displasia su almeno un esame (26,8%). Displasia di basso grado era predominante, che si verificano in 46 pazienti, di cui 26 (31%) avevano malattia segmento lungo e 20 (16,5%) ha avuto breve segmento di Barrett. C’era una (1) persona moderata (femmina) e otto (8) con displasia grave (1 femmina, 7 maschi). Tutti displasia moderata e grave è stata trovata nel segmento lungo Barrett. Più lungo è il periodo di sorveglianza, maggiore è la probabilità di displasia di sviluppo. presenza Displasia o gravità, variava da un esame all’altro, presumibilmente a causa di errore di campionamento, anche se un protocollo di quattro biopsie quadranti ogni uno centimetri è stato impiegato nella displasia di follow-up.

presenza polipo gastrico è stato registrato ad ogni endoscopia con una stima del numero di polipi e di grandezza. Gastrico polipi Fundal si verificano di frequente tra le pieghe e un’adeguata inflazione dello stomaco e attenta retroflessione dell’endoscopio è necessario per evitare di perdere le lesioni sessili. Gli autori avevano un interesse preliminare e pubblicazioni precedenti relativi a polipi gastrici non-neoplastiche che forniscono un gruppo di controllo tratto da una popolazione demografica molto simile. Questo studio preliminare riguardava la frequenza di anticorpi anti-cellule parietali in pazienti endoscopiche. Dei 300 pazienti consecutivi di età superiore ai 40 che hanno endoscopia, 14 o 4,7% sono stati trovati ad avere polipi non neoplastici in generale in un contesto di atrofia parziale o gastrite atrofica accordo bene con l’incidenza del 3-5% nella letteratura endoscopica.

Gastrica ricorrenza polipo in studio

1. Svoboda AC. È indicato per polipectomia polipi gastrici? Am J Gastroenterol 1980.

2. Tillisch S, Svoboda A, polipi Garrett R. gastrico; usare il buon senso, non è la sorveglianza. Am J Gastroenterol 1986; 81: 851.

3. Svoboda A, i malati di Tillisch-Svoboda S. Barrett in via di sviluppo di polipi gastrici durante soppressione acida sono a maggior rischio di displasia esofagea. Endoscopia 1996; 28: S20.

4. El-Zimaity H, Jackson F, Graham D. fundica polipi ghiandola in via di sviluppo durante la terapia con omeprazolo. Am J Gastroenterol 1997; 92: 1858.

5. Choudhry V, Boyce HW, Coppola D. pompa protonica associate agli inibitori della polipi gastrici. Am J Clin Path 1998; 110: 615.

Related posts

Related posts